Pubblicato da: manola3 | 9 marzo 2012

Mamma mia, è d…

Mamma mia, è da una vita che non scrivo più in questo blog. Confesso che preferivo quello vecchio. Qui faccio fatica a muovermi, tutto mi sembra più complicato…

Sono cambiate molte cose dall’anno scorso: alcune in peggio, poche in meglio. Si può cominciare dalla malattia di Silver, il diabete. Spendiamo soldi in ricerche stupide e non facciamo nulla per capire meglio le dinamiche di certe malattie come diabete, epilessia …. soldi che i ricercatori sprecano inutilmente condannando così uomini e animali a dipendere da farmaci che hanno un costo alto. VERAMENTE UNO SCHIFO!. Comunque sia, ero riuscita a riportare la glicemia ai suoi valori, aveva messo anche un pò di pancetta il mio cucciolo! Ma fu solo per breve tempo perchè il 30 Maggio 2011 Silver mi ha lasciato ed è volato al Ponte. Un infarto me lo ha portato via. Ha lasciato un vuoto indescrivibile, incolmabile, persino difficile da descriverlo in parole. Non riesco a darmi pace … è il mio primo pensiero quando mi sveglio al mattino e l’ultimo prima di andare a dormire. In questi ultimi giorni ho ritrovato alcune cose che pensavo di aver perso: Silver mi è comparso nei sogni e vedevo che annusava un scatolone. Il giorno dopo per puro caso ritrovavo ciò che cercavo proprio in quello visualizzato nel mondo onirico. Lo sento zampettare in corridoio e a volte mi sembra di sentire la sua voce ululata quando mi brontolava perchè ero tornata a casa tardi … mi manca tanto: ormai non ho più lacrime da versare, solo ricordi che fanno male.

Mi si è incendiata la macchina, la mia 132. Una cavolata che ha mandato all’aria tutto il motore e la parte elettrica. Solo trovare i pezzi e metterla a posto richiede un certo costo e tempo sopratttutto. Dopo un lungo anno e mezzo vissuto da “ospite” a casa di mamma, ho finalmente avuto la forza di fare il passo importante di acquistare casa. Se questo è stato il risultato …. ma non finisce qui. A Febbraio del 2010 sono venuta a vivere nel mio nuovo appartamento. Una montagna di scatoloni dovunque, un caos indescrivibile! Però Silver quando ha percepito le “sue cose” sembrava rinato! Dopo un mese, sotto casa hanno aperto un pub !!!! Sono venuta dalla parte opposta della città per ritrovarmi di nuovo un locale pubblico dove si canta e si balla fino ad orari impossibili. Nel frattempo ho preso un’altra auto usata, un’Alfa Romeo 146. Purtroppo non essendoci un parcheggio nè un garage, la lascio in strada e una bella mattina di Sabato trovo la fiancata sinistra divelta e lo specchietto esterno in pezzi. Non so neppure chi ringraziare! Forse un imbecille di nigeriano che esce ubriaco da pub ??? Niente di più facile!!!

Mi fermo qui, potrei continuare per un bel pò …. parlano di tolleranza ma io non ne ho più mi dispiace …..

Immagine

 

 

Annunci
Pubblicato da: manola3 | 4 maggio 2011

Volare

Ho aperto le ali, bianche e piccole, le guardo con compassione, quasi un invito a volare ma restano semi chiuse senza dare un minimo di collaborazione. Sono lì a pensare che non dovrebbero essere difficile re- imparare a v0lare di nuovo, ma la verità è che ho paura. Provo paura a prendere la rincorsa e spiccare il volo e mi ritrovo ancora una volta imprigionata da falsi ideali, costretta mio malgrado a recitare parti che mi sono sconosciute perchè così, la gente, ha imparato a vedermi. Il mio IO si nasconde per timore, perchè sa che non sarebbe accettato. Apro le mani ma invece che vederci la mia vita, vedo solo il vuoto: la vita mia mi sta sfuggendo di mano e io non faccio nulla per trattenerla Fino a quando potrò continuare questo stato di cose?

Pubblicato da: manola3 | 23 aprile 2011

Vi auguro una Pasqua senza sangue

Buona Pasqua ! Con l’augurio che questa festività possa donarvi tutta la magia di gioia e felicità.

AUGURI A TUTTI QUELLI CHE PASSERANNO DI QUI

Pubblicato da: manola3 | 19 aprile 2011

Vergogna! Un cane cinese punito in maniera esemplare

Una punizione esemplare !!! Chissà che avrà combinato di così grave da meritarsi una lezione del genere ..

Sarebbe questa l’assurda motivazione per cui un cane, sfortunato, è stato barbaramente legato ad un palo, con corde e catene in maniera assolutamente innaturale, per lungo tempo fino a causarne la morte per soffocamento. Le immagini giungono dalla Cina (ma che strano eh? ) senza tante spiegazioni. Sembra che le foto siano state scattare dai vicini di casa che però, a quanto pare, si sono ben guardati dall’intervenire. 

Come può esistere tanta violenza nei confronti di un essere indifeso ???? Perchè questa cattiveria ????

IO NON SONO PIU’ TOLLERANTE, MI DISPIACE …..


Trentanove parlamentari Iraniani hanno presentato un disegno di legge che vorrebbe vietare ai cani l’accesso nei luoghi pubblici. Il cane è considerato, secondo alcuni precetti islamici, un animale impuro!

Nel disegno di legge l’adozione di un cane è considerata una pratica occidentale, che nulla a che fare con i valori iraniani, quindi si vorrebbe emanare non-diritti per bipedi cinofili e per i loro amici a quattro zampe.

Se la legge venisse varata si prospetterebbero tempi ancora più duri degli attuali: chi verrà sorpreso in luoghi pubblici con proprio cane dovrà pagare cinque milioni di riyal (5 mila euro) di multa e dovrà disfarsi del cane entro dieci giorni. Se l’umano non ottemprerà all’ordine, allora saranno le autorità sanitarie a prelevare il cane.

Il divieto riguarda non solo i luoghi pubblici, ma anche l’interno della propria autovettura, che spazio pubblico proprio non mi sembra. Las strage è scontata! La religione islamica, però, non “vieta” i cani. Nella tradizione coranica è vietato tenere in casa un cane senza un motivo mase svolge un lavoro preciso è tollerato.

Non possono presenziare ai pasti o alla preghiera, ma l’unica prescrizione raccomandata è quella di lavarsi le mani dopo averli toccati. Per la religione islamica il contatto con un essere impuro “naajis” comporta una condizione “naisat”, che impedisce di accedere ad alcuni atti rituali.

Tutto qui? Ebbene si.

La condizione “najasat” su supera, in maniera molto semplice, con le abluzioni rituali. I cani convivono con i musulmani da secoli e sono sfruttati, come del resto in tutte le parti del mondo, come guardiani della casa e delle greggi o per la caccia. Ma gli intolleranti, tra gli intolleranti, non demordono: l’impuro cane va allontanato e il suo amico umano punito. (Mio Dio che razza di cervello che ha sta gente …). Già lo scorso anno, in Iran, la polizia aveva multato proprietari ed aveva sequestrato i cani, che camminavano con loro nelle strade e nei parchi. Alcuni anni fa, nel 2008, riferisce un’ANSA dell’epoca, un settantenne fu condannato a 30 frustate e a quattro mesi di reclusione perchè portava a spasso i suoi tre cani in un parco pubblico.

Mi auto censuro da sola .. potrei dire parole offensive ……..

Pubblicato da: manola3 | 7 aprile 2011

Cina: lucciole in vendita come dono d’amore

“In Cina nasce il business delle lucciole. I piccoli insetti luminosi, considerati simboli di romanticismo, sono diventati richiestissimi nel paese negli ultimi tempi, in quanto sono dono ideale per i fidanzati e gli amanti”. Apprendere notizie, come quella pubblicata dallo Shanghai Daily, giorni fa, mi fa rimanere senza parole.

Mi chiedo se può essere un atto di amore, la morte di un essere vivente per suggellare un amore. Il costo della vita di un piccolo e innocuo insetto, che rende straordinarie le sere d’estate, per guadagnare da 50 centesimi a 1 euro. Questa è la tariffa che un venditore chiede per lo smercio di una singola lucciola, rinchiusa in un barattolo forato per consentire la circolazione dell’aria. Di 3.000 lucciole trasportate in città, più della metà muoiono. Non c’è da meravigliarsi.

Dovrei stupirmi di questo popolo che “mangia” tutto ciò che si muove ….. questa cultura di usare esseri viventi per futili motivi come questo, o come i portachiavi fatti con animali VIVI, di civile non ha nulla. Dove passa l’uomo distrugge: non lamentiamoci se la Madre Terra si sta incazzando .. sta uccidendo esattamente come stiamo facendo noi con i suoi figli !  Come mi vergono di appartenere alla stessa razza …..

Pubblicato da: manola3 | 13 marzo 2011

I nuovi mostri

FIRENZE – Ha ucciso il cane della sorella, lo ha sezionato, poi lo ha mangiato: le zampe sono state addirittura marinate come prosciutti. L’assurda e atroce scoperta è stata fatta in un casolare alle pendici di una collina di Firenze dalle guardie zoofile dell’Ente nazionale protezione animali. Un italiano di 23 anni è stato denunciato per maltrattamento e uccisione di animali: rischia fino a tre anni di carcere.
Le indagini degli agenti, scattate a seguito di alcune segnalazioni su un gruppo su Facebook, avente per tema gli animali. “Scuoiare i cani è eticamente ammesso? Il mio cane uccide capretti e polli. Allora ho preso la decisione più truce: l’ho ucciso, l’ho appeso come un coniglio e denudato”. Frasi atroci, quelle scritte dal giovane denunciato, rintracciato dopo poche ore dai volontari dell’Enpa, che, in un casolare abbandonato ai piedi delle colline di Firenze, occupato da un gruppo di senza fissa dimora, si sono trovati davanti ad una scena da brividi.
Il cane di nome “Cola”, un bell’esemplare di Corso di circa 50 chili, era stato affidato al giovane dalla sorella, ma il 23enne denunciato lo ha ucciso dopo poche ore e ha steso la pelle dell’animale attaccandola alle doghe di un letto. Quando, domenica scorsa, le guardie zoofile sono arrivate nel casolare, da tempo occupato abusivamente da giovani senza fissa dimora, hanno notato la testa e la pelle di un cane, appena scuoiate, appese a pali e staccionate: all’interno c’erano cosci e altre parti dell’ animale. Tutto è stato sequestrato. “In 30 anni di attività a difesa degli animali non abbiamo mai visto una cosa del genere”, raccontano Simone Porzio e Alessandro Quercioli, rispettivamente presidente e capo delle guardie zoofile di Enpa Firenze. Un caso talmente agghiacciante, che, proprio per preservare l’incolumità del denunciato da possibili vendette da parte degli animalisti, sui dati anagrafici del giovane e sulla località del macabro ritrovamento vige il più stretto riserbo.
Durante la perquisizione, le guardie hanno rinvenuto anche tre cosci dell’animale, che il denunciato aveva salmistrato come fossero un prosciutto. “L’ho mangiato io, la carne è buona e saporita, ha un aroma di tartufo” ha ammesso il giovane come se niente fosse. Poi ha raccontato di aver ucciso il suo cane “perchè morente dopo un incidente stradale”, mentre l’Enpa ha accertato che il cane è stato ucciso per strangolamento. La procura adesso indaga per accertare se alle violenze abbiano partecipato anche altre persone. Per il 23 enne è scattata solo una denuncia per maltrattamento e uccisione di animali, ma ora rischia fino a tre anni di carcere.
La bestiola è stata legata e bruciata con l’alcool
Nella notte di Venerdi a Sanremo in Corso Cavallotti nei pressi della nuova stazione ferroviaria i proprietari di un gatto grigio tigrato hanno trovato la povera bestiola con le zampine posteriori legate con una vistosa bruciatura. Il gatto è stato portato dal veterinario che ha confermato quanto può essere avvenuto. Qualcuno ha visto il gatto, che solitamente viene fatto uscire la sera dai proprietari, e lo ha legato e poi bruciato con dell’alcool. Le ustioni per la povera bestiola si sono registrate sulla schiena e sul muso. Ora le guardie zoofile volontarie di Sanremo hanno lanciato un appello per rintracciare testimoni che possano individuare i responsabili.
Se qualcuno avesse visto chi ha compiuto un atto così vile e meschino è pregato di mandare una mail con le informazioni a quattrozampe@sanremows.it

Catturavano  e bruciavano gatti vivi

Guspini (VS) – I lamenti disperati di un gatto che è stato ridotto in fin di vita ha attirato l’attenzione della sua padrona che da giorni lo cercava. Ha capito che qualcuno lo stava massacrando e ha segnalato tutto alla polizia municipale: una pattuglia di vigili è intervenuta subito e ha scoperto tutto quello che accadeva all’interno del cantiere. E ha fatto scattare le denuncie. Ora, di fronte al giudice per difendersi dall’accusa di maltrattamento di animali, si ritrovano tre muratori di Guspini: Giampaolo Pia di 46 anni, Massimiliano Pinna di 32 e Maurizio Giraldo di 30. Ieri mattina, di fronte al giudice monocratico del Tribunale di Tempio, Riccardo De Vito, si è aperto il processo. Il pubblico ministero Vargiu ha interrogato i primi testimoni, tra i quali la donna che ha allertato la polizia municipale. Il suo gattino  era scomparso da alcuni giorni e lei lo stava cercando dappertutto, in tutte le strade del quartiere e anche nelle campagne. Poi ha sentito il lamento disperato e ha capito che stava succedendo qualcosa di macabro. Quando gli agenti della polizia locale sono entrati nel cantiere hanno trovato le gabbie e il gatto moribondo. Un veloce sopralluogo è bastato per capire come funzionava il sistema. Per attirare i gatti, all’interno della trappola era stata sistemata un’esca: un boccone di carne che bastava per catturare la preda. A quel punto iniziavano le sevizie con il fuoco. Giampaolo Pia, Massimiliano Pinna e Maurizio Giraldo sono stati subito denunciati e nel corso della prossima udienza, che si svolgerà a Giugno, il giudice emetterà la sentenza
( e speriamo che li veda in carcere questa bella gente !!!!! )
MI DOMANDO QUANTO ANCORA DOVRO’ LEGGERE DI QUESTE VIOLENZE GRATUITE …..
MI FA SCHIFO APPARTENERE ALLA STESSA RAZZA UMANA …… SCHIFO E ODIO PROFONDO ….



Pubblicato da: manola3 | 9 marzo 2011

Emigrata

Alla fine ti constringono ad emigrare oppure a cancellare il tuo blog su msn ……

Al momento studierò il nuovo spazio poi si vedrà …..

 
Da Vincenzo Iovine
La prego di consultare la mia motivazione di voto a questo link:
 
 
Ditemi la vostra …………………
Pubblicato da: manola3 | 14 settembre 2010

Spero con tutto il cuore che sia solo un spiacevole equivoco …

 
Credo che i parlamentari abbiano ricevuto milioni di mail di protesta per la legge sulla vivisezione appena passata ….
A parte la presenza di Iva Zanicchi che farebbe meglio a tornare a cantare, ho saputo una notizia che mi ha raggelato il sangue e che dopo un "credo" fedele per anni coltivato, mi ha trovata spiazzata e assolutamente incredula.
Sconcertante sapere che la LAV sia d’accordo con la la legge in questione. Proprio l’organizzazione che avrebbe dovuto votare contro; per chi non lo sa, LAV significa Lega Anti Vivisezione, facente parte del gruppo Eurogroup for animals è a favore di questo testo……
Il sito centopercentoanimalisti ha dedicato un intero post, se volete leggere vi lascio il link … non ho parole ….
 
 

Older Posts »

Categorie