Pubblicato da: manola3 | 21 giugno 2010

Gatti e uccellini impallinati


Per ben quattro volte ha trovato la sua gatta, razza europea, di circa un anno
sanguinante. Da un accurato controllo sotto il pelo, il proprietario ha notato
la presenza di pallini di piombo. La gatta è stata sottoposta ad un intervento
chirurgico da parte di un veterinario di Suzzara che ha dovuto amputargli la
coda e sterilizzarla. I casi di maltrattamento di animali sono avvenuti
nell’arco di una ventina di giorni a Gonzaga.  Chi può essere così crudele da
sparare con una carabina ad aria compressa, pallini di piombo su un’innocua e
dolce gattina? Trilly, questo il suo nome, è stata centrata il 23 maggio
scorso all’addome. Il ferimento le ha procurato un aborto spontaneo e la
conseguente morte dei quattro cuccioli che aveva in grembo. Il proprietario
dell’adorabile micina, Roberto Barilli, 35 anni ha deciso di sporgere denuncia
ai Carabinieri di Gonzaga. Tra via Bonacolsi, dove abita il giovane, con la
moglie e due bimbe piccole, e via Mantovana, la strada che scorre sul retro
della zona residenziale, nelle settimane scorse è stato trovato un gatto
impallinato ed ucciso, sul ciglio della strada. Stessa sorte è toccata ad alcuni
volatili che sono stati poi gettati in mezzo ad una siepe. " E’ dal 10 maggio che
trovo la mia gattina ferita e sanguinante. Sotto il manto ho notato che era
stata colpita da pallini sparati da una carabina. Il fatto si è ripetuto per
altre tre volte e sempre di pomeriggio. L’ultimo caso il 23 maggio scorso.
Quando l’ho portata dal dott. Stefano Casari, veterinario di Suzzara, mi ha
detto che a causa delle ferite la gattina ha abortito quattro cuccioli. La
micina ora sta bene, è ancora stordita da antibiotici e flebo perchè i pallini
di piombo causano infezioni. Trilly però, non potrà più avere cuccioli
."

CHE SODDISFAZIONE CHE ORGOGLIO EH ???


Responses

  1. Povera micina, la crudeltà umana non ha limiti. Teste vuote, senza nessuna morale, senza rispetto per niente e nessuno, Chissà se impallinassero loro cosa penserebbero poi, sempre che sappiano pensare.Ciao, Pat


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: